Il computer viene acquistato per rispondere a varie esigenze, in questo articolo vedremo quali sono le scelte da fare se si vuole fare grafica, le caratteristiche da valutare e il miglior monitor pc per lavorare in questo ambito.

La prima considerazione da fare è quella relativa alla mobilità, questa influenzerà in modo consistente la scelta, perché la decisione dovrà essere presa tra un notebook e un pc fisso, andando a influire sul budget.

Un pc fisso, a parità di caratteristiche, costa qualche decina di euro in meno rispetto a un pc portatile, aldilà di questo, ci sono comunque dei parametri per chi fa grafica da esaminare attentamente.

Il processore deve essere almeno Quad core Intel Serie i5, ma sarebbe meglio optare per un i7 che offre prestazioni nettamente migliori; la RAM dovrebbe avere almeno 8 GB, questa permetterà un lavoro decisamente più fluido, invece, per la scelta del disco fisso, molto meglio un SSD dove installare sistema operativo e software grafici.

La scheda grafica, che gioca un ruolo importante per chi deve utilizzare il computer per lavorare in questo ambito, deve essere o ATI Radeon o NVIDIA GeForce, con almeno 1 o 2 GB di ram dedicati, questa caratteristica insieme ai parametri sopracitati, faranno si che il lavoro sul computer, che sia fisso o portatile, risulti fluido e veloce, soprattutto quando si utilizzano programmi come Photoshop o Illustrator, anche contemporaneamente.

Per quanto riguarda la scelta del monitor, poiché quando si fanno lavori di grafica c’è bisogno di molto spazio e di una visuale complessiva di ciò che si sta facendo, consigliamo di acquistare almeno un 27 pollici con pannello LED IPS nel caso si stia utilizzando un computer fisso.

Inoltre, per quanto riguarda lavori di video editing e modellazione 3D, bisogna prestare particolare attenzione alla scheda grafica, in quel caso quelle che abbiamo citato potrebbero essere sufficienti ma non ideali, meglio optare per delle scelte più professionali.

Queste caratteristiche sono riscontrabili sia su un computer fisso che su un notebook, quindi, il nostro consiglio è orientarsi seguendo questi parametri e scegliere a seconda del tipo di utilizzo che se ne deve fare, se in mobilità o in postazione fissa.